Top
Numero segnalazione sinistri:
02.47.92.71.92
Chiama il numero verde:
800.81.81.00
Le cose che i cani non sopportano
3 Febbraio, 2020

Cosa odiano i cani e le cose da non fare, ad esempio, fissare negli occhi un cane ….. e le altre cose che non sopportano, il tutto con un po’ di ironia. 

Il nostro cane ama stare con noi, e su questo nulla da dire,  ma a volte riusciamo ad essere davvero sgradevoli ed insopportabili, per lui veramente “antipatici” e a ragione.

Il grande legame che ci lega al nostro cane è senza ombra di dubbio indissolubile.

Lui ama trascorre più tempo possibile in nostra compagnia anche se a volte, senza accorgersene riusciamo ad essere davvero fastidiosi e a detta di lui quasi insopportabili.

Ecco alcune (nostre) abitudini che il nostro cane odia

Il nostro amico a quattro zampe, come sicuramente già saprà chi ne ha uno con sé, odia i rumori e nella classifica dei rumori fastidiosi al primo posto ci sono sicuramente gli odiosi, sia per lui che per noi, botti di Capodanno, poi segue il famigerato aspirapolvere e chiunque può raccontare qualche aneddoto al riguardo, come sicuramente per il devastante phon, che poi se la gioca con l’aspirapolvere in termini di fastidio; una domanda, quando siamo intenti ad asciugarci i capelli, il vostro cane è vicino a voi? Ci mancherebbe, la mia Ottavia è dall’altra parte della casa e non ne parliamo e se poi dovessimo usare quello strumento di tortura, il phon, direttamente su di lei per asciugarla, un dramma, un vero terrore e questo sin da piccina.

Insomma questi sono solo alcuni facili e comuni esempi, poi ce ne sono tanti altri e ognuno di noi può portare altre testimonianze simili.

Perché hanno questa reazione? Gli siamo per caso antipatici?

La risposta è semplice, dal momento che i cani hanno un udito molto più sviluppato rispetto a quello di noi umani, per loro alcuni suoni che risultano impercettibili alle nostre orecchie, possono risultare non solo fastidiosi ma provocargli un vero e proprio terrore.

A chi non capita di essere di cattivo umore e se il nostro animale a quattro zampe combina qualche pasticcio lo rimproveriamo e magari pensando di parlare con un umano, alziamo la voce e gli spieghiamo che “non lo deve fare più !” minacciandolo addirittura di non tirargli più la pallina e non solo, di non dargli, se lo fa ancora il suo biscottino preferito .

Ecco questo comportamento, assolutamente non coerente e illogico, però, infastidisce e trasmette negatività al nostro cane che rimane assolutamente stranito non comprendendo assolutamente quello che sta accadendo, insomma ci rimane malissimo non collegando assolutamente la bricconata compiuta alla ramanzina.

I rimproveri, con voce si, ferma, ma senza gridare o agitarsi, spesso in modo inconsulto, a volte, possono essere utili, ma è fondamentale che avvengano nel momento in cui il nostro cagnolone commette il “fatto” altrimenti, come dicevo, sarà del tutto inutile, anzi direi controproducente, perdiamo addirittura di credibilià.

Le cose che i cani non sopportano di più negli umani: ecco gli errori da non commettere

Il nostro cane è l’amico di cui fidarsi ciecamente e con cui trascorre splendide giornate, non voglio fare lo sdolcinato, ma è proprio vero che lui non chiede nulla in cambio, dona amore allo stato puro, cerchiamo solo di essere corretti nei suoi confronti cercando di capirlo e non essere maldestri nei suoi confronti.

Spesso infatti non ci rendiamo conto di quanto possiamo essere fastidiosi ed irritanti.

Ho già detto che il nostro cane ama più di ogni altra cosa stare in nostra compagnia, fare belle passeggiate ed gustarsi un buon pranzetto naturale, mi raccomando però, possibilmente sempre allo stesso orario, infatti i cambiamenti e le cattive abitudini, non piacciono per nulla al nostro animale ciò gli provoca stress.

Alla fine dei conti anche a noi umani i cambiamenti continui di abitudini o orari provocano stress e inquietudine, per cui cerchiamo di capire.

Il nostro cane odia essere fissato negli occhi e sicuramente abbiamo già notato il suo “strano” atteggiamento quando ciò si verifica.

Il nostro amico a quattro zampe, infatti, distoglie lo sguardo oppure peggio lo sostiene cominciano ad abbaiare, ovviamente ben peggio e a ragione se la cosa viene fatta addirittura ad un cane che non si conosce.

Questo comportamento esiste anche nell’umano, prova a guardare fisso negli occhi in metropolitana una persona e vedi cosa ti dice o peggio ti fa, nei cani questo comportamento è amplificato non avendo certo le nostre regole sociali.

Il comportamento si manifesta perché per i cani questo atteggiamento è sinonimo di sfida o di una situazione pericolosa.

Insomma dobbiamo fare molta attenzione a come ci si comporta con il nostro amico a quattro zampe; avere più sensibilità, ricordare e tenere ben presente le loro abitudini e il loro carattere, sono punti assolutamente fondamentali per un buon e proficuo rapporto. 

I nostri cani, ricordiamolo bene, sono ben contenti di essere e fare i cani e non ci pensano minimamente a essere o fare gli umani, alcuni pensano il contrario, mah, non vogliono assolutamente avere le nostre abitudini umane e aggiungo io a ben ragione.

www.dottorbauedottormiao.it

 

News
Contattaci

Vuoi essere ricontattato telefonicamente?
Lasciaci il tuo numero di telefono e TI RICONTATTIAMO SUBITO