Top
Numero segnalazione sinistri:
02.47.92.71.92
Chiama il numero verde:
800.81.81.00
Parli al tuo cane o gatto come se fosse umano?
27 Agosto, 2020

Parli al tuo cane o gatto come se fosse umano? E’ un segno distintivo

Pensi di essere pazzo o non in “regola” quando parli con il tuo amico a quattro zampe come se fosse umano?

Credici non sei affatto pazzo e non sei nemmeno l’unico a farlo!

Anzi è un vero e proprio segno distintivo!

A certificarlo poi, è la Scienza.

Molto del tuo tempo libero e della giornata in caso lo passi con il tuo pelosone e con lui fai delle belle chiacchierate? E poi dopo che lo hai terminato ti dici “mi sa che non sono del tutto regolare….”

Eppure, incurante talora degli sguardi altrui, soprattutto di persone che non possiedono un animale domestico, tu continui imperterrito a parlarci, anche quando non siete da soli.

Questo, in realtà, è una azione piuttosto comune, anche se molte persone tendono a negarlo, poiché vedono nell’antropomorfismo, che altro non è che quell’atto di attribuire qualità e reazioni umane agli animali, come una cosa assolutamente stupida.

Ma la Scienza ci tranquillizza, infatti non è assolutamente d’accordo e difende a spada tratta le persone che parlano con il proprio animale, che sia un gatto , un cane o altro, poco importa.

Per la Scienza è un segno distintivo

In pratica secondo il dr Nickloas Hepley dell’università di Chicago, nonché Responsabile di una ricerca che riguarda prettamente quest’argomento, questa visione di indicare per pazzo chi agisce in tale maniera, parlare con il proprio aniamale, è sia falsa che infelice.

Hepley dice: “Riconoscere lo spirito di un altro essere umano implica gli stessi processi psicologici del riconoscere uno spirito in altri animali.” Inoltre, sempre secondo lui, fare ciò sarebbe anche “il riflesso di una grande capacità del nostro cervello, piuttosto che un segno della nostra stupidità.

In pratica se parli con il tuo amico a 4 zampe, godi di una buona salute mentale e inoltre, fondamentale, se lo fai è perché lo ami.

 

Il mondo dei social

A rafforzare tale studio, l’anno scorso quando è stato lanciato un sondaggio Social su Twitter, sono stati in tantissimi gli utenti a rispondere positivamente alla domanda che chiedeva loro se amassero fare delle belle chiacchierate con il loro animale domestico.

Gli intervistati hanno anche postato immagini che mostravano il loro amico a quattro zampe in tutta la sua bellezza, altri poi si sono messi in posa con lui, orgogliosi come veri e propri genitori.

Inoltre molti nei commenti inviati, hanno anche voluto sottolineare un fattore molto interessante, che chi non ha un animale domestico non è in grado, non può comprendere appieno lo straordinario rapporto che si instaura tra l’uomo e l’animale che, con il passare del tempo inizia ad assumere aspetti sempre più umani.

Per cui, per quale motivo non rivolgersi a lui come se fosse un amico o un parente?

 

www.dottorbauedottormiao.it

News
Contattaci

Vuoi essere ricontattato telefonicamente?
Lasciaci il tuo numero di telefono e TI RICONTATTIAMO SUBITO