Top
Numero segnalazione sinistri:
02.47.92.71.92
Chiama il numero verde:
800.81.81.00
10 curiosità sui cani che non sapevi!
30 Ottobre, 2019

Quante cose abbiamo imparato negli anni sui nostri amici a quattro zampe? Ciò che possono o non possono mangiare, come capire se stanno male, quando hanno fame e se vogliono coccole.

Le cose da sapere sui cani sono veramente moltissime, ma alcune forse non sono poi così conosciute e scontate.

1. Cosa c'entrano i cani con le Isole Canarie?

Il tutto deriva dagli antichi Romani: il termine cane deriva infatti dal latino canis. E le Canarie? 

I Romani pensavano le Isole Canarie fossero abitate da un gran numero di, appunto, cani. In realtà alle Canarie i cani sono piuttosto rari e si è capito che quelli che gli esploratori e naviganti Romani avevano scambiato per canidi, erano in realtà foche monache che prendevano il sole sulle spiagge delle isole.

2.Il tartufo del cane è unico e inconfondibile

Se per gli esseri umani ciò che li identifica in maniera univoca è l'impronta digitale, per i cani vale invece l'impronta "nasale".

I cuscinetti delle zampe sono spessi e non hanno caratteristiche univoche, mentre invece l'impronta del tartufo, il naso di ogni cane, ha caratteristiche, rugosità e dettagli non ripetibili.

Quindi la prossima volta che volete pastrugnare il naso al vostro amico quattro zampe o stampargli un bacio su quel meraviglioso muso, fateci caso! 

3.Ma i cani sognano?

Ebbene sì! Vi sarà sicuramente capitato di vedere il vostro cane guaire, muoversi e abbaiare durante il sonno...beh, è perché sta sognando! 

Esattamente come gli umani, il sonno dei cani passa attraverso diverse fasi e nella fase REM si sviluppa dell'attività onirica che li porta quindi a sognare.

Le ultime ricerche in merito ci dicono anche cosa sognano i nostri amici pelosi: spesso attività che compiono quotidianamente, come correre, abbaiare e giocare. 

4.Lo sapevi che i cani possono essere mancini, destrorsi o ambidestri?

Anche i cani hanno la caratteristica di prediligere l'utilizzo di un lato delle zampe piuttosto che l'altro. Di solito lo si nota nei maschi molto facilmente quando fanno pipì, perché tenderanno ad alzare la zampa dominante.

È semplice però verificarlo in generale quando i nostri amici richiamano la nostra attenzione toccandoci con la zampa anteriore. Anche in questo caso sarà facile notare chi usa la destra e chi la sinistra. In alcuni casi poi, ci saranno cani che utilizzeranno indifferentemente entrambe. 

5.I cani sono come bambini

Quante volte vi sarà capitato di pensare: "il mio cane è proprio come un bimbo piccolo" con affetto? Beh, in effetti avevate ragione.

Studi recenti hanno rilevato una similitudine molto evidente tra lo sviluppo cerebrale di un cane adulto e quello dei bambini fra i 2 e i 3 anni.

Il neuropsicologo statunitense Stanley Coren ha dedicato buona parte delle sue ultime ricerche alla definizione di intelligenza canina, stilando anche una classifica delle razze più "intelligenti".

Da queste indagini si evidenzia come un cane adulto possa memorizzare circa 150 parole, che sappia contare e addirittura raggirare umani e gli altri cani per ottenere quello che vuole

6.I cuccioli imparano imitando

Il cane l'animale sociale per antonomasia. Non deve stupirci quindi se i cuccioli cerchino di imparare osservando gli altri cani più adulti o addirittura i propri padroni umani.

È importante che i più piccoli possano avere la possibilità di interagire con cani ormai grandi, sia per una questione di sana socializzazione che per aver modo di apprendere e migliorarsi.

7.I cani vedono i colori

Fino a qualche anno fa si pensava che i cani vedessero solo in bianco e nero, senza distinzione di colore alcuno.

In realtà, sebbene vedano molto meno nitido di noi umani (vi è mai capitato di vedere il vostro amico quattro zampe che fatica a ritrovare qualcosa se non attraverso l'olfatto?), distinguono perfettamente il blu, il giallo e il bianco. Confondono invece rosso, arancio e i colori chiari.

Ci battono però per la visione notturna, dove hanno maggiore sensibilità alla luce e agli oggetti in movimento: caratteristica questa ereditata dai loro antenati lupi.

8.Perché grattano il terreno?

Se vedete il vostro cane grattare il terreno dopo aver fatti i "bisogni", non dipende dalla volontà di coprire le proprie tracce, come farebbero i gatti, ma anzi il contrario, sta cercando di marcare il territorio.

I cani hanno delle ghiandole sudoripare sulle zampe, grattando il terreno non solo sottolineano la loro presenza con un segno su erba e terra, ma lasciano anche tracce odorose che verranno sicuramente rilevate dagli altri cani.

9.I cani percepiscono le malattie

Si dice spesso che i cani "sentano" i propri padroni e le persone a cui tengono: stati d'animo ed emozioni si trasmettono facilmente a questi splendidi animali fortemente empatici.

In effetti alcuni cani sono in grado di percepire persino alcune patologie, attraverso l'olfatto. Il cambio di odore delle persone che amano, per noi assolutamente impercettibile, è in realtà chiaro per il naso sensibilissimo di un cane.

Diabete, ipoglicemia, lo stress, l'arrivo di crisi epilettiche e alcune forme tumorali pare possano venire "annusate" dai nostri amici. Non si tratta di miracoli, ma semplicemente di particelle di sostanze chimiche prodotte dal nostro organismo e individuate dai cani attraverso il sudore.

10.Perché ai cani piace rotolarsi sulle cose puzzolenti

Quante volte vi è toccato recuperare Fido che si lanciava con entusiasmo su qualche "regalino profumato" di altri cani o immondizia o peggio, magari proprio il giorno dopo che lo avevate portato dal toelettatore o che gli avevate fatto il bagno?

In raltà il motivo è molto semplice: l'indole ancestrale del cane è quella del suo progenitore, il lupo e quindi quella di un cacciatore. Coprire le proprie tracce nascondendo il proprio odore era il modo più semplice per non farsi scoprire.

Nella natura quindi di un cane resta questa concezione di mimetizzazione olfattiva, da qui la scelta di odori acri come escrementi, carcasse o piante puzzolenti.

 

 

News
Contattaci

Vuoi essere ricontattato telefonicamente?
Lasciaci il tuo numero di telefono e TI RICONTATTIAMO SUBITO