Top
Chiama il numero verde:
800.81.81.00
Pizza ... chi la può mangiare?
17 Gennaio, 2021

Da oggi siamo nuovamente tutti in zon a rossa... rossa come la passata di pomodoro, ingrediente immancabile sulla maggior parte delle pizze. Ordinare cibo a casa risulta per chi ha un amico scodinzolante porta sempre la solita conseguenza: un’elemosina ininterrotta a cui spesso è difficile dire no: ma i nostri amici a 4 zampe possono mangiare la pizza? 

A prescindere da quanto ciascun padrone riesca a non cedere agli occhioni imploranti del proprio animale, la risposta a questa domanda è NO.

Scopriamo perché, quali sono gli ingredienti da evitare.

I cani possono mangiare la pizza?

pizza

I nostri amici canini adorano mangiare e non avendo il senso di sazietà, potrebbero mangiare la nostra intera pizza: alimento saporito e ricco, è per loro una tentazione fortissima.

Purtroppo i cani non possono mangiare la pizza perché il loro apparato gastrointestinale non è equipaggiato per digerire niente del genere, a partire dall’impasto.

Inoltre i cani hanno un organismo con esigenze caloriche molto inferiori a quelle umane pertanto anche una sola fetta di pizza potrebbe essere eccessiva e determinare insorgenza di patologie come l’obesità.

I gatti possono mangiare la pizza?

La risposta a questa domanda è no: sulla pizza non c'è niente che faccia bene ai felini.

I prodotti caseari, quindi il formaggio in genere, dovrebbero essere di norma eliminati dalla dieta del gatto adulto, anche se ci sono felini che potrebbero non manifestare alcun problema.

La salsa della pizza contiene varie spezie e condimenti salati, e anche l'impasto non è del tutto digeribile dal gatto.

I conigli nani possono mangiare la pizza?

Nonostante i nostri amichetti saltellanti adorino sgranocchiare prodotti da forno, evitiamo il pane (secco o fresco), grissini, cracker, brioches, pizza e affini ...non devono entrare mai a far parte dell’alimentazione di un coniglio, i danni che possono provocare questi alimenti sono notevoli e spesso fatali.

Cosa non va bene, per i miei amici pelosi, nella pizza?

La maggior parte dei condimenti presenti nella pizza sono dannosi per la nostra famiglia a quattro zampe.

Anche una sola fetta di pizza contiene una quantità di sodio superiore a quella raccomandata giornalmente per un animale, quindi immaginate che tipo di impatto avrebbe sul vostro amico.

Ricorda che i gatti o cani non hanno bisogno di mangiare il tipo di carne che in genere si trova su una pizza! Queste carni sono troppo elaborate e contengono elevate quantità di sale, e sono spesso troppo speziate e grasse.

Il tonno in scatola per uso umano non contiene adeguati livelli di vitamine e di minerali per i nostri amati pelosi.

Anche una semplice pizza vegetariana o vegana non apporta alcun beneficio, ma solo problemi.

Sale e olio sono ingredienti base che sono presenti in ogni tipologia di pizza e sono entrambi da evitare nella dieta della tua famiglia scodinzolante. La tossicità del sale è ampiamente conosciuta, mentre il massiccio apporto lipidico dell’olio d’oliva può indurre obesità e pancreatite.

La salsa della pizza è molto acida e a volte piccante, quando si combinano tutti questi ingredienti bisogna prendere in considerazione che potrebbero causare seri danni al vostro amico scodinzolante.

Le cipolle contengono alcune sostanze ritenute in grado di danneggiare i globuli rossi e di provocare anemia emolitica negli animali domestici.

L' aglio può causare problemi allo stomaco nei felini e canini, e possibili danni a livello dei globuli rossi.

Per questo va prestata la massima attenzione ai cibi pronti o alle pietanze cucinate per gli esseri umani: se contengono cipolle o aglio, cani e gatti non potranno assaggiarli.

Pomodori verdi e patate crude fanno parte della famiglia delle solanacee e possono contenere quantità piuttosto elevate di un potente alcaloide, in grado di causare negli animali forti sintomi gastrointestinali.

I miei pelosi possono mangiare almeno la crosta della pizza?

Anche in questo caso la risposta è NO.

Nonostante sia facile pensare che un pezzo di crosta possa essere meno nocivo perché fatto solo di farina, acqua, lievito e sale, è proprio quella la parte più tossica per gli animali di casa.

I gatti sono carnivori , e i conigli nani (non sono roditori, che possono essere onnivori, ma lagomorfi) sono rigorosamente erbivori : dunque non hanno alcuna necessità di consumare prodotti a base di farina, come il pane.

Cosa non va nell'impasto della pizza?

Lo stomaco degli animali è l’ambiente ideale per la moltiplicazione dei lieviti. Anche solo una mollica potrebbe espandersi al suo interno e causare una riduzione del flusso sanguigno verso lo stomaco. Ciò potrebbe provocare problemi digestivi e respiratori. 

Molti animali sviluppano molto gas intestinale ( attenti alle puzzette) dopo aver mangiato un pezzo di pizza o di pane perché il loro apparato digerente non riesce a digerirlo.

L’impasto del pane o della pizza crudo o cotto non va MAI dato ai nostri amici scodinzolanti! Due principali ingredienti sono dannosissimi:

  • Lievito di birra: elemento da evitare assolutamente nella dieta degli animali domestici in quanto favorisce infezioni fungine (quali malassezia), problemi gastrointestinali, allergie, dermatiti.
  • Farina: tendenzialmente raffinata, la farina utilizzata per la preparazione della pizza è da evitare nella dieta. Ricca di zuccheri, e in particolare di amido, quest’ultimo può far sviluppare dermatiti e atopia (predisposizione alle reazioni allergiche).

Cosa fare se il mio amico scodinzolante mangia la pizza?

Se il vostro amico è un furbetto, di quelli che si arrampica sul tavolo e va a rubare l’ultimo trancio di pizza rimasto nella confezione, niente paura: la cosa da fare è notificarlo al veterinario. 

A seconda della quantità ingerita egli saprà consigliarvi i fermenti lattici adeguati per aiutare l’organismo dell’animale a metabolizzare ed assorbire meglio il pesante pasto. 

Può inoltre essere utile saltare il pasto successivo previsto per la giornata, in modo da non sovraccaricare il sistema gastrointestinale, e tenete d' occhio le feci alterate.

Si potrebbero sviluppare casi di stitichezza, soprattutto nel gatto, e diarrea nel cane.

In ogni caso, un pezzettino di cornicione ogni tanto non sarà certo una tragedia, ma se possiamo, meglio evitare concessioni dalla tavola.

 
 
Articolo a cura di Marica Innocente
News
Contattaci

Vuoi essere ricontattato telefonicamente?
Lasciaci il tuo numero di telefono e TI RICONTATTIAMO SUBITO